martedì 19 luglio 2016

L'ISOLA CHE NON C'E'

Ho deciso di trasferirmi sull'isola di Roone.
Una delle isole dell'Irlanda.
Non l'ho trovata nella mia ricerca su Google ma non importa.
Forse non si trova neppure la Meloria...
Un'isola cioè mare ovunque. Mare in estate, mare in inverno (anche se è un concetto che il pensiero non considera, è poco moderno).
Un'isola piena di Airedales...tanti Nicchi da tenere con me, con cui passeggiare sulle spiagge.
Un cottage con camino da accendere in inverno e un giardino su cui uscire nelle tiepide sere d'estate ( ma anche primavera e autunno).
Una comunictà di persone che si conoscono, che si trovano al pub o nei negozi del posto.
Che si invitano a cena fra di loro. 
Che organizzano la grigliata di fine luglio sulla spiaggia tutti insieme.
Che comprano le uova del vicino che ha le galline e vanno a farsi i capelli dall'unica parrucchiera.
I libri si prendono alla biblioteca che arriva ogni lunedì con il traghetto.
Per gli acquisti...o con il solito traghetto si va sulla terraferma...oppure c'è internet.

Non vedo differenze in negativo da vivere qui.
Vedo differenze in positivo.
Nessun deserto quando esci di casa, non più settimane senza parlare con nessuno che conosci...per il semplice fatto che non conosci nessuno e peggio non c'è la possibilità di conoscere anima, chi ha il suo gruppetto se lo tiene stretto  con un bel divieto di accesso ai non addetti....

Ora ho un sogno. trasferirmi sull'isola che non c'è!

lunedì 21 marzo 2016

PASQUA

Non amo la Pasqua. In genere viene quando dovrebbe essere primavera e caldo invece è ancora freddino e spesso piove. Passa velocemente e non ha la magia del Natale, dell'attesa, dello stato d'animo di qualcosa che finisce e inizia di nuovo.
Quest'anno poi Pasqua viene prestissimo (alta o bassa? Non lo so mai) e sono ancora più impreparata.
Ma lo stesso ho tirato fuori le mie decorazioni messe da parte con gli anni e le ho sistemate.
Ah, fuori diluvia.